Nano-Sim, novità 2012: Apple in vantaggio

Sim_card

Diverse settimane fa ci siamo occupati della complessa questione riguardante le schede Sim del futuro. Ampia è la diatriba fra le principali aziende operanti nel settore: oggetto della contesa è la forma delle schede Sim, e la questione si estende dalle aziende produttrici di dispositivi mobili fino ai gestori di telefonia mobile.

Il mese di maggio arriverà a conclusione con una risposta precisa in merito alla questione. E’ molto probabile che si addivenga ad una soluzione di compromesso fra le richieste di Apple e ciò che invece richiedevano molti operatori di telefonia mobile.

In particolare, sembra che la Apple si sia decisa ad apportare alcune sostanziali modifiche alle sue ormai famose Nano-Sim, aumentando leggermente le dimensioni e rispettando i dettami dell’ETSI. Il problema che hanno sollevato i rivali di Apple si colloca nell’ambito della cornice delle Nano-Sim, che potrebbe indurre in errore molti utenti i quali potrebbero individuare alloggi errati per la sistemazione delle stesse all’interno dei device.

Il nuovo progetto Sim di Apple dovrebbe, invece, essere equipaggiato con un piccolo involucro in plastica in grado di aumentarne le dimensioni. Ancora nessuna risposta, invece, in merito al progetto presentato dalla Nokia. Di sicuro, alla fine del mese di maggio sapremo quali strade prenderà il mondo delle schede Sim.

Ora come ora, avendo apportato questa piccola modifica, la Apple ha fatto un salto avanti per ciò che riguarda l’aggiornamento e la possibilità che la sua proposta venga accettata. Forse questo è il momento meno adatto per acquistare un dispositivo di ultima generazione. Le decisioni in merito alle schede Sim, infatti, potrebbero stravolgere tutto. Forse anche per questo l’iPhone 5 tarda ad arrivare.