Nuova release per Dropbox: parte la sfida ad iCloud

Nuova release per Dropbox: parte la sfida ad iCloud

Il mercato dell’archiviazione cloud sta diventando sempre più importante nel mondo dell’informatica. Lo confermano la nascita di numerosi servizi in concorrenza tra di loro, come Google Drive, Apple iCloud e, naturalmente, l’onnipresente Dropbox. Proprio la software house della “scatola blu” ha annunciato nei giorni scorsi alcune grosse novità per quanto riguarda i suoi servizi.

Il cloud non è più solo questione di salvataggio dati come un tempo. Ora vengono richiesti numerosi altri servizi, che pare che Dropbox voglia ora includere nel suo sistema. Secondo quanto detto da Drew Houston, amministratore delegato e fondatore del gruppo, d’ora in poi Dropbox sarà in grado di fronteggiare i suoi principali rivali. Approfittando della sua natura multipiattaforma e della sua diffusione molto ampia, superiore a quella di Google Drive al momento, Dropbox sarà ora in grado di salvare non solamente dati e file, ma anche app e salvataggi di queste app.

Non è ancora chiaro se tutto il sistema potrà interfacciarsi perfettamente con sistemi chiusi come, ad esempio, iOS di Apple. Il sistema operativo della Mela, infatti, non è certo famoso per lasciare le sue porte aperte agli sviluppatori di terze parti. Soprattutto quelli che offrono servizi similari a quelli già presenti nella gamma di Cupertino. Eppure il tentativo è senza dubbio quello. Alla conferenza stampa durante la quale Houston ha presentato queste novità era presente anche un’ospite speciale, ovvero Mark Zuckerberg. Dopo le voci che si sono rincorse nei mesi precedenti, è ora quasi scontato che anche Facebook possa entrare nel “cloud market”. Non resta che aspettare eventuali annunci nei prossimi mesi.

Nuova release per Dropbox: parte la sfida ad iCloud