OS X Mavericks: Apple prende spunto da Facebook e Google

osxmaver

Durante il WWDC 2013 – tra l’altro ancora in corso – la Apple non ha presentato soltanto due novità assolute come iOS 7 e iTunes Radio ma si è anche preoccupata di introdurre due novità per ciò che riguarda il mondo dei pc.

E’ stata, infatti, rinnovata la linea dei Mac Pro insieme all’hardware così come sono state introdotte nuove soluzioni per i MacBook Air. Inoltre è stato presentato un nuovissimo sistema operativo, OS X Mavericks, allo scopo di aggiornare una delle piattaforme più famose e riuscite al mondo.

Nel post precedente ci siamo occupati di alcune analogie scovate nel nuovo iOS 7 con i software dei competitor. Anche per ciò che riguarda il software per pc desktop la Apple pare essersi ispirata ad alcuni spunti provenienti da aziende rivali.

Non c’è, ovviamente, nessuna fonte ufficiale in merito ma soltanto l’opinione di molti esperti del settore. Ebbene, per ciò che riguarda iCloud, la Apple ha di fatto spostato alcune app importantissime come iWork direttamente sulla nuvola: in questo modo sarà possibile sincronizzare i documenti ed utilizzarli tramite ogni device a marchio Mela oltre che con i pc tradizionali.

Questa idea appare rilevata di sana pianta dall’OS dei Chromebook: sulla struttura di Google, però, al momento questa funzione non ha avuto una grande affermazione.

Inoltre, all’interno del Finder del nuovo OS X di Apple è finalmente possibile trovare i tag utili per organizzare tutti i file sia su Mac che su iCloud. Insieme ai tag sono state inserite anche le tab: inutile dire quale sia la fonte che ha ispirato la Apple su queste ultime novità.

 

osxmaver