OS X Yosemite: tutti i dettagli della veste grafica

OS X Yosemite: tutti i dettagli della veste grafica

Il nuovo OS X Yosemite, il sistema operativo per computer Mac, ha già scatenato la fantasia di molti degli appassionati della Mela. Sono numerose le novità introdotte da Apple al WWDC 2014, a cominciare da quelle puramente grafiche. Forse Yosemite è uno dei sistemi operativi con il maggior numero di cambiamenti grafici da un bel po’ di tempo a questa parte.

Si parte dal nome: Yosemite è un parco naturale molto famoso in tutti gli Stati Uniti, ma prima di arrivare a questa scelta sono stati vagliati altri nomi, come ha simpaticamente sottolineato lo stesso Craig Federighi. Addirittura si è parlato di OS X Weed, che pur essendo una città, nella lingua inglese è anche uno slang per riferirsi alla cannabis. Non proprio indicato per un prodotto informatico. Anche OS X Rancho Cucamonga poteva non essere il massimo. Ecco allora la scelta per il parco naturale.

La grafica di OS X Yosemite si avvicina ancora di più a quello di iOS 7, abbandonando alcuni degli aspetti più scheumorfici della precedente versione e adottando uno stile più lineare e ordinato. Un cambiamento che era già iniziato con l’ultimo aggiornamento dell’app iCal (o Calendario). È stata introdotta anche la nuova traslucenza di iOS 7, che renderà la Scrivania decisamente più moderna e accattivante. Anche il Centro Notifiche è cambiato seguendo le novità di iOS e questo probabilmente lo renderà molto più utile di quanto non sia adesso. Ci riferiamo soprattutto all’introduzione della pagina Today per gli appuntamenti e della possibilità di usare i widget.

OS X Yosemite sarà disponibile entro l’autunno e, come già accaduto con Mavericks, sarà scaricabile gratuitamente dal Mac App Store.

OS X Yosemite: tutti i dettagli della veste grafica