Privacy: iOS 6 introduce l’Advertising Identifier

800px-WWDC_2012_Interior

Con iOS 6 la Apple ha fatto numerosi passi avanti in tema di sicurezza e non solo. Una delle novità più interessanti senza dubbio è l’introduzione dell’Avertising Identifier: il sistema in esame introdotto da Apple è in grado di consentire ai pubblicitari di svolgere il loro lavoro senza intaccare la privacy dell’utente.

Se ben ricordate, poco tempo fa molti utenti della Mela sono stati presi dal panico a causa dell’allarme dovuto ad alcune app che rubano i dati personali. Proprio per questo, durante lo sviluppo di iOS 6, Tim Cook ha chiesto al suo team di provvedere ulteriormente alla tutela della privacy sviluppando un nuovo sistema che limitasse l’invadenza delle compagnie pubblicitarie nella vita personale degli utenti.

Sembra un miraggio, considerando lo stato di cose attuale, eppure iOS 6 sembra venire incontro alle semplici necessità degli utenti: evitare che per fini pubblicitari si arrivi a perdere ogni controllo dei propri dati personali.

Il sistema Advertising Identifier agisce in fase preventiva, non legando alcuna informazione personale all’ID e, inoltre, ha il dono della temporaneità. I grandi network pubblicitari, cioè, utilizzeranno il sistema introdotto con iOS 6 in modo da ottenere un identificativo del device che è allo stesso tempo non personale e non permanente.

In questo modo ci sarà un maggior controllo sui tanti sistemi di tracciamento pubblicitario presenti nel web e nelle app dedicate al mondo Apple. Con il passare del tempo la questione della privacy si fa sempre più scottante ed ovviamente ad essere penalizzati sono sempre gli utenti. Chissà che questa non sia la volta buona!