Project Ara: Apple deve aver paura di Big G?

aragoogle

Avete già sentito parlare di Google Project Ara? Ebbene… siamo dinanzi ad un progetto molto ambizioso di Big G che, tanto per cambiare, va a differenziare ulteriormente l’offerta dei device equipaggiati con Android riuscendo, al tempo stesso, a proporre qualcosa di molto ma molto particolare rispetto al resto della concorrenza.

Mentre Apple ha semplicemente sdoppiato il suo iPhone (ed i risultati non sono stati poi così eclatanti), Google al tempo stesso sta realizzando sistemi operativi sempre più sofisticati e, pian piano, sta anche accrescendo la gamma dei suoi device. Project Ara, ad esempio, non vuol essere un’alternativa ad iPhone ma, semplicemente, qualcosa di diverso da quanto oggigiorno c’è in circolazione.

Stiamo parlando, infatti, del primo smartphone modulare firmato Google la cui prima Developer Conference ufficiale si terrà fra il 15 ed il 16 aprile e sarà ascoltabile anche on line. Il Project Ara – il cui prezzo base dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 dollari – era in dubbio fino a poco tempo fa: annunciato da Motorola prima che Google la vendesse al gruppo Lenovo, soltanto in queste ore ha trovato conferma di realizzazione da parte di Big G.

Il device modulare permetterà agli utenti di comporlo secondo le proprie esigenze; non è un caso, infatti, se lo slogan di Google recita: << Progettato esclusivamente per 6 miliardi di persone>>.

La conferenza del 15 aprile si concentrerà sul rilascio alpha del modulo Developers Ara Kit (MDK): <<MDK dovrebbe essere rilasciato come una specifica piattaforma di riferimento che contiene tutto il necessario per sviluppare un modulo Ara>>, queste le parole rilasciate dal gruppo Google. Apple è avvisata!

 

aragoogle