Quanto consuma un iPad?

800px-Apple_Store_North_Michigan_Ave_Chicago_IL-2005-10-22_ROTATED

Da quando i computer hanno fatto la loro comparsa nelle case dei cittadini comuni, si sono susseguiti scontri talvolta paradossali fra chi in casa utilizza il pc e chi ne resta alla larga. Fra le motivazioni elencate a discapito dei personal computer, spesso si è detto che il loro consumo energetico contribuisce in modo pesante all’aumento della bolletta elettrica.

Ormai in molti hanno affermato che siamo nell’era Post-Pc, in cui tablet e smartphone sono equipaggiati con batterie ricaricabili. Ma quanto consumano? Ebbene, allo scopo di cogliere gli aspetti energetici del passaggio a tablet e smarpthone, l’ Electric Power Research Institute ha effettuato uno studio in grado di rivelare che i dispositivi equipaggiati con il sistema operativo iOS di ultima generazione consumano circa 1,36 dollari all’anno. Nello specifico, i tablet Apple di vecchia generazione consumano addirittura 83 centesimi all’anno.

Certo negli Stati Uniti l’energia costa relativamente meno, ma i dati dell’EPRI rivelano in ogni caso dei consumi davvero ridotti. Dalla ricerca si evince che un iPad consuma circa 12 kW all’ora ricaricandolo ogni due giorni.

Questo dato potrebbe diventare decisamente incoraggiante se l’utenza globale passasse in massa all’uso dei tablet accantonando i personal computer. Siccome questa ipotesi al momento è molto remota giacché pochi utenti sono disposti a rinunciare del tutto ai loro computer, ed ancor meno lo sono i grandi uffici della pubblica amministrazione, appare evidente che il basso consumo dei tablet si va comunque ad affiancare al consumo dei computer tradizionali.

Sotto questo punto di vista, dunque, ora come ora l’avvento dei tablet rappresenta un aumento dei consumi.