Roaming: la UE riduce il costo delle tariffe

320px-European_flag_outside_the_Commission

Quella di oggi è una data storica per l’evoluzione del roaming internazionale: dopo tanto parlare, la UE è riuscita nell’intento di far abbassare il costo delle tariffe per le comunicazioni ed il traffico dati in tutti gli Stati Membri.

Gli operatori locali, dunque, da oggi hanno dovuto adeguare le loro tariffe roaming al dettato voluto dalla UE: si passa da 0,45 € a 0,20 € per MB. A calare sono anche le spese per telefonate ed SMS. Il roaming internazionale, dunque, cambia volto per volere della UE che ha ribadito che la necessità di comunicare è, oggi, paragonabile ai beni di sussistenza primaria.

I progetti della UE non si fermano qui: l’idea è quella di eliminare del tutto i costi del roaming nel breve futuro. Neelie Kroes (Vicepresidente della Commissione europea e Commissaria responsabile dell’Agenda digitale) si è espressa a riguardo:

<<L’abbattimento dei prezzi del roaming dati quest’estate è un’ottima notizia per tutti noi. Ma non basta. Che senso hanno le tariffe roaming in un mercato unico? Spero che entro la fine dell’anno si raggiunga un accordo per abolirle del tutto. Il Parlamento ha fatto la sua parte, ora tocca agli Stati membri chiudere i giochi>>.

Se possedete un iPhone, vecchio o nuovo che sia, ma anche un semplice telefono cellulare abilitato alle chiamate all’estero, oggi potrete usufruire delle nuove tariffe e dei piani tariffari ad hoc che gli operatori di telefonia mobile hanno sviluppato per venire incontro ad una nuova filosofia volta alla gestione del roaming internazionale.

Un’operazione senz’altro positiva che non potrà che far felici milioni di utenti.

 

320px-European_flag_outside_the_Commission