Telegram per iOS: problemi di latenza?

telegram

E’ già finito l’effetto Telegram? Difficile a dirsi anche se le vette della classifica delle app più scaricate da App Store torna a sorridere a WhatsApp: ci sarà un motivo, del resto, se l’unica chat che resiste da anni agli attacchi dei nemici è proprio Wapp e ci sarà un motivo anche e soprattutto se Mark Ziuckerberg e soci hanno deciso di investire proprio su di essa per sfondare nel mondo delle app di messaggistica istantanea.

Telegram, però, per un bel po’ di settimane è davvero sembrata l’app in grado di sconfiggere la più blasonata Wapp; il software di origine russa, infatti, ha dalla sua parte una caratteristica peculiare davvero importante: la possibilità di creare conversazioni private i cui messaggi si autodistruggono dopo un lasso di tempo definito.

E’ proprio qui la particolarità di Telegram, ovvero ciò che la rende così diversa da WhatsApp. Mentre quest’ultima – fra stato on line e ultimi messaggi ricevuti – è diventata ormai un’ossessione per chi pretende di controllare la vita altrui, Telegram invece appare decisamente più malleabile e sicura da utilizzare.

Difetti? Beh nelle ultime ore, pian piano che gli utenti crescono, capita sovente di assistere a lunghi periodi in cui i messaggi non vengono consegnati da un device all’altro. Telegram, cioè, in alcune condizioni accusa una certa dose di latenza che non è fa un’applicazione dall’utilizzo immediato.

Insomma, a conti fatti è chiaro che, dopo il boom delle prime settimane, oggi Telegram incontri alcune difficoltà. L’app, però, è viva e pronta ancora a far tanto parlare di se.

 

telegram