Tim Cook: iPhone, le dimensioni non contano!

Tim_Cook_2009_cropped

L’intervento di Tim Cook alla Goldman Sachs Technology and Internet Conference è stato davvero molto complesso ed articolato. Come abbiamo già avuto modo di dire, il CEO di Apple ha affrontato moltissimi punti riguardanti il presente ed il futuro della Apple.

Di sicuro, Tim Cook sa benissimo quante e quali indiscrezioni stanno interessando l’azienda a marchio Mela da alcuni mesi a questa parte e, dunque, pur non entrando nei particolari, non ha potuto evitare di puntualizzare ancora una volta la linea programmatica della sua azienda, andando oltre i rumors e provando, così, a tranquillizzare in primis gli investitori.

Le parole del numero uno di Cupertino si sono soffermate anche sulle critiche relative al nuovo schermo allungato dell’iPhone 5: secondo Tim Cook, dunque, le dimensioni dello schermo non contano giacché Apple si è concentrata in particolare sull’esperienza d’uso. In questo modo la Apple, per bocca del suo più alto rappresentante, ha voluto sottolineare che ogni discussione attorno ad iPhone Plus, Math, Maxi, Mini, etc è priva di fondamento giacché non sono le diverse dimensioni dello schermo a cambiare le qualità di un device come iPhone.

Il successore di Steve Jobs, insomma, ha voluto sottolineare la natura dei device Apple: non è importante avere il dispositivo più grande o il processore più potente ma è fondamentale offrire agli utenti un’esperienza unica ed irripetibile che non potranno trovare in nessun altro device, a prescindere dalle dimensioni dello schermo.

L’invito, nemmeno tanto celato, è quello di occuparsi di altre questioni, mettendo da parte i dettagli che, almeno formalmente, alla Apple non interessano. Siamo alle solite, insomma: il gioco delle parti fra stampa ed azienda…

 

Tim_Cook_2009_cropped