Time: Tim Cook perde la sfida con Obama

600px-Tim_Cook_in_2012_WWDC

Ci aveva creduto davvero, Tim Cook, ad essere eletto Persona Dell’Anno 2012 nella speciale classifica del Time invece, ancora una volta, l’onorificenza è andata al Presidente Degli Stati Uniti Obama. Il Time, però, ha comunque stilato un interessante profilo dell’attuale  CEO della Apple in cui si punta l’attenzione sul suo carattere e sull’attitudine al lavoro.

Il Time, del resto, parlando di Tim Cook ha contribuito a mettere in risalto i tratti del suo carattere che più lo differenziano da Steve Jobs. Secondo il Time, il carattere di Tim Cook si colloca nella metà esatta fra una calma contagiosa ed una focalizzazione intensa.

Cook, insomma, è in grado di placare gli animi esacerbati ed al tempo stesso spronare i dipendenti a dare il meglio di se stessi nei momenti topici della giornata lavorativa. Non mancano, però, i paragoni costruttivi con Jobs: il Time sostiene che, così come Steve, Tim Cook non riesce a sopportare gli idioti e, dunque, in tal caso l’atteggiamento dei due CEO della Apple non cambia.

Alla sconfitta di Tim Cook avrà contribuito , di sicuro, l’andamento oscillante della Borsa di Wall Street: la Apple, infatti, è passata dal record positivo di settembre a quello negativo di dicembre e, ovviamente, iPad Mini ed iPhone 5 hanno contribuito a far scendere il valore delle azioni a causa dei tanti problemi rilevati dalla critica.

Infine, anche il Time si sofferma – e non poco – sul possibile avvento della iTV che potrebbe rivoluzionare in toto il mondo dello spettacolo. Tante le scommesse in ballo per la Apple: il 2013 sarà un anno cruciale.

 

600px-Tim_Cook_in_2012_WWDC