Trimestrale Apple: la Cina rappresenta il 18,8 % dei guadagni

800px-VM_Sanlitun_morning_4510

Per la Apple arrivano notizie incoraggianti dalla Cina nonostante l’ultima campagna di accuse che il Quotidiano del Popolo ha avviato contro l’azienda di Cupertino. Durante il keynote di ieri dedicato ai risultati finanziari dell’azienda, infatti, è stato posto in evidenza un dato molto significativo: i risultati provenienti dalla Cina rappresentano il 18,8 % dei guadagni totali dell’azienda.

Certo, l’anno scorso il dato fu del 19,5 % ma considerando la situazione generale della Apple in questo momento possiamo comunque ritenere quello raggiunto un ottimo risultato. Secondo i dati diffusi da Peter Oppenheimer, le vendite dell’iPad sono raddoppiate rispetto a 12 mesi fa e questo non può che essere un elemento positivo tenendo conto che, in Cina, aziende come Samsung ed altre realtà sono comunque più gettonate della Apple.

E’ stato proprio Tim Cook ad insistere sull’argomento Cina sostenendo che quello appena terminato in quell’area sia il miglior trimestre di sempre con un giro d’affari di ben 8,8 miliardi di dollari.

Cook ha ribadito che 12 mesi fa furono incrementate le scorte all’interno dei canali di 2,6 milioni ed è chiaro che 1,6 di essi provengono dalla Cina. L’obbiettivo è quello di insistere sul mercato Orientale e per farlo si pensa di aprire altri 12 Apple Store portando a 22 il numero complessivo.

Gli utenti, adesso, si aspettano dalla Apple una differenziazione degli investimenti e dei progetti. Il tanto chiacchierato iPhone Low Cost, infatti, potrebbe essere commercializzato proprio in Cina allo scopo di conquistare un mercato in cui i prezzi attuali dell’iPhone sembrano ancora fuori portata.

 

800px-VM_Sanlitun_morning_4510