What Country per iPhone: l’Italia è solo mafia e pizza

michela brambilla

Nel periodo in cui Apple fa causa al mondo intero per difendere la sua  proprietà intellettuale, la casa di Cupertino deve fare i conti con un attacco che arriva direttamente dal nostro Paese.

C’è infatti un’applicazione per iPhone chiamata “What Country” grazie alla quale digitando il nome di un Paese è possibile riceverne informazioni identificative con una scheda dettagliata.
Fin qui nulla di strano se non che, l’Italia in questo programmino non ne esce particolarmente bene.
Il nostro Paese viene infatti  identificato con “pizza, mafia, pasta e scooter”, e, a buon ragione,  questa identificazione ha fatto infuriare il nostro ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla. Sono evidentemente finiti i tempi in cui l’Italia era tutta “spaghetti e mandolino”?
A dogni modo, Michela  Brambilla ha in questi giorni dato mandato all’Avvocatura dello Stato di procedere contro il grave danno subito a livello di immagine, ribadendo che il nostro stato è un faro nel mondo per storia, cultura e stile (siete d’accordo?)

Insomma il fatto è abbastanza increscioso e non è ovviamente andato giù al ministro italiano che , come se non bastasse,  ha chiesto alla Apple di rimuovere l’applicazione dall’iPhone immediatamente.

C’è un detto però che dice pressappoco così: Chi semina Raccoglie. Se spaghetti e mandolino sono stati sostituiti da mafia e scooter dunque, forse, la colpa non è del tutto altrui. O no?
L’iniziativa della Brambilla è comunque stata accolta positivamente anche dall’opposizione  che appoggerà  incondizionatamente il ministro nella battaglia legale contro Apple.