WWDC 2014: Safari da urlo, essenziale e veloce

safari-4

Passato leggermente in sordina, l’aggiornamento di Safari è invece il fiore all’occhiello del nuovo OS X 10.10 Yosemite. La Apple, infatti, ha optato per una nuova rivisitazione del suo browser che, a conti fatti, lo rende davvero avveniristico e più che mai veloce e reattivo.

Il nuovo Safari, disponibile sia per iOS 8 che per OS X Yosemite, è stato ridotto all’osso in termini di appariscenza, così da svilupparne in pieno le potenzialità sostanziali: tutto si riduce ad una barra con una finestra sul fondo. Proprio la barra appena citata rappresenta il centro nevralgico della navigazione per ogni utente.

Sarà possibile digitare un indirizzo comune ovviamente sfruttando la barra predittiva oppure utilizzare l’integrazione con Spotlight che aiuta l’utente nella ricerca dei contenuti in modo intelligente. Safari, inoltre, offre una valida alternativa a Google proponendo l’utilizzo di DuckDuckGo (motore che utilizza il crowdsourcing e non traccia gli utenti).

Il nuovo Safari si autodefinisce ben sei volte più veloce di Firefox, segno che la Apple ha deciso qual è il nemico da osteggiare nel campo dei browser per device mobili e pc desktop. Apple, inoltre, garantisce espressamente per ciò che riguarda la sicurezza dell’attività di naviganti.

E’ previsto, inoltre, anche il supporto dedicato al WebGL il quale permetterà lo sviluppo di contenuti in 3D sfruttando l’HTML 5. Insomma, pare proprio che la Apple abbia fatto una scelta chiara: velocità, web, contenuti in testa alle priorità. La grafica, invece, può essere ridotta.

Sono lontani, ormai, i tempi dello scheumorfismo in cui la Apple curava la grafica delle app in modo maniacale.

 

safari-4