Yahoo parla con Apple: cosa bolle in pentola?

Yahoo parla con Apple: cosa bolle in pentola?

La creazione di un nuovo sistema operativo non è un processo lineare, come sappiamo. Passa attraverso diverse fasi e trattative, delle quali una per il futuro iOS 8 potrebbe essere appena apparsa davanti ai nostri schermi. Parliamo di Yahoo, un grande colosso che forse definire “decaduto” è eccessivo (detiene ancora share di mercato molto significative), ma che sicuramente non se la passa particolarmente bene. Ecco, allora, l’idea: Apple, com’è noto, sta cercando quanto più possibile di staccarsi da Google, vista a ragione come la principale concorrente nel settore del software per dispositivi mobili (leggasi Android). Dopo aver di fatto “pensionato” Google Maps, sostituita nella dotazione nativa di iPhone e iPad con le cartografie ufficiali della Mela, anche Google potrebbe essere messo da parte.

In questo senso si devono leggere i recenti dialoghi tra la società di Cupertino e Marissa Mayer, principale dirigente della società di Sunnyvale. Le due compagnie sono distanti solamente pochi minuti di strada nel mondo reale e anche in quello digitale potrebbero esserci dei considerevoli cambiamenti. Yahoo, infatti, potrebbe subentrare alla Grande G come principale motore di ricerca dei sistemi montati su iOS, eliminando così completamente il grande avversario di Apple da iPhone, iPad e iPod Touch.

La mossa era già stata tentata con Bing, ma occorre pensare che Microsoft, seppur distanziata nel settore, rimane comunque una forte concorrente. Yahoo, invece, non è legata a nessun marchio di telefonia particolare. Anzi, la casa potrebbe davvero trovare nella collaborazione con la Mela una seconda giovinezza cercata fino ad oggi senza successo. Quindi su iOS 8 avremo solo Yahoo e Google sarebbe limitata alla sua app da scaricare? Difficile da dire per ora. Tutto, però, sembra muoversi in questa direzione.

Yahoo parla con Apple: cosa bolle in pentola?