2013: Windows Phone punta alle masse per battere Apple

Dopo gli ultimi affondi di Windows Phone per device mobili – non solo assemblati da Nokia – ci appare chiara una nuova, o quanto meno innovativa per i tempi che corrono, strategia della Microsoft. Apple e Samsung, infatti, continuano il loro percorso sviluppando l’eccellenza per device sempre più sofisticati e costosi.

Apple si sta concentrando, infatti, sul nuovo iPhone 6 mentre la Samsung ha messo tutte le sue energie sul Galaxy S4 che, seppur portentoso, costa ovviamente davvero tanto per le tasche dei tanti italiani in crisi. Proprio l’azienda coreana, infatti, ha una vasta offerta di smartphone per tutti i prezzi e tutte le dimensioni ma la migliore versione di Android è disponibile solo per top di gamma.

Ebbene, almeno secondo i buoni propositi dell’azienda di Redmond, è proprio su questo piano che il sistema operativo Windows Phone punta per attaccare le certezze di iOS ed Android. Windows Phone, infatti, è disponibile su quasi tutti i nuovi modelli della Nokia e mette a disposizione degli utenti le sue funzioni a prescindere dalla tipologia di device su cui il sistema è installato.

Microsoft, insomma, pare abbia deciso di tornare a fare ciò che sa fare: un sistema operativo destinato alle masse, senza troppe pretese ma in grado di soddisfare gli utenti. Accadde cosi all’epoca del primo Windows per MS-DOS ed oggi Redmond ci riprova.

Certo, le cose non sempre vanno nello stesso verso: oggi l’abitudine che gli utenti hanno fatto ad Android ed iOS è tale da poter regnare incontrastata ancora per un bel po’.

 

WP8-screenshot

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica