Apple acquisice Beats? Google compra Songza!

Ci ha messo ben poco, Google, ad acquisire Songza. Che ultimamente Big G abbia deciso di rispondere colpo su colpo alle operazioni della Apple, ormai è pacifico… A volte, però, abbiamo davvero la sensazione che il colosso di Mountain View agisca in maniera grossolana senza lasciarci nemmeno il beneficio del dubbio.

Non è passato nemmeno un mese, infatti, dal percorso che ha portato Beats Music nelle mani della Apple ed ecco che Google ha pensato bene di accaparrarsi il servizio di streaming musicale Songza. Il software, introdotto nel 2007 e rivisitato in toto nel 2011, propone una scelta musicale molto eterogenea con raccolte di brani realizzate ad hoc da esperti dell’ambiente strutturate per proporre le sequenze adatte a tante situazioni differenti.

Manco a dirlo, un metodo molto vicino a quello utilizzato dal servizio streaming Beats Music che, ormai, appartiene alla Apple.

Proprio come per iTunes (che non sparirà per confluire in Beats), lo stesso accadrà per Google Play Music che lavorerà di concerto con Songza per offrire le migliori proposte agli utenti di Android.

Gli stessi vertici di Songza, del resto, hanno chiarito che allo stato attuale non ci sono in cantiere cambiamenti radicali per il loro servizio di streaming musicale. Attualmente il servizio non è ancora disponibile in Italia ma, con l’avvento di Google, le cose cambieranno molto in fretta.

Come detto in incipit, siamo dinanzi all’ennesima risposta di Big G alle operazioni svolte ed ideate dalla Apple. Un nuovo modo di confrontarsi che, per ora, vede in testa la Apple per inventiva e capacità di proporre idee nuove.

 

songza

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica