iMessage sotto accusa: gli SMS non arrivano ad Android

Seppur non più usato in maniera forsennata come un tempo, iMessage resta uno dei servizi che più di altri ha caratterizzato l’ecosistema ideato dalla Apple il quale – Steve Jobs docet – ha sempre pensato bene di fare mondo a se rispetto al coacervo rappresentato dal software altrui.

Ebbene… ora proprio l’esclusività di iMessage potrebbe causare qualche piccolo guaio all’azienda di Cupertino.

La sig.ra Adrianne Moore, infatti, ha deciso di creare un po’ di problemi all’ufficio legale della Apple: dopo aver abbandonato il suo iPhone per provare un device Android, non è più riuscita a ricevere SMS da alcuni suoi vecchi contatti. Per questo motivo ha pensato bene di citare in giudizio la Apple innanzi all’ormai famoso tribunale californiano di San Jose.

Non si conoscono ancora i termini della vicenda ma, ovviamente, tutto sarebbe letto con occhi differenti se le accuse di disturbo volontario perpetrato da Apple ai danni di chi cambia sistema operativo, si spiegassero con una falla vera e propria nella scrittura di iMessage.

E’, infatti, noto che l’app riesce a convertire i normali SMS in un protocollo proprietario per favorire gli scambi di SMS fra iPhone. Forse proprio a causa del fatto che la sig.ra Moore ha cambiato device, i messaggi scritti con protocollo iMessage non risultano più leggibili dal suo device Android.

Al di là di questa ipotesi, è ormai accertato che l’azienda di Cupertino dovrà affrontare un nuovo processo in cui difendersi da una accusa decisamente preoccupante in particolar modo per gli eventuali danni di immagine che potrebbe determinare.

 

400px-IMessage_Screen

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica