iOS ed il nuovo Outlook.com: come va fra Apple e Microsoft?

Che conseguenze avrà il passaggio da Hotmail ad Outlook.com nel mondo Apple? Noi tutti abbiamo ormai ammesso che da un bel po’ l’azienda a marchio Mela non è più casta e pura. Il mondo Microsoft è entrato a pieno titolo nelle dinamiche del software Apple tanto da dotare i cari vecchi Mac della sua suite Office.

Oggi, però, gli equilibri sono cambiati e la Microsoft si trova in una situazione difficile da accettare: il mondo dei sistemi operativi mobili al momento è dominato dal binomio iOS/Android ed il recente lancio di Windows Phone 8 è stato offuscato all’arrivo di Firefox OS ed Ubuntu For Phone.

L’open source, dunque, ha completato un quadro – quello dei sistemi operativi mobili – in cui gli utenti per ora non hanno abbastanza dimestichezza per abbandonare la via vecchia per la nuova. In questo scenario, la Microsoft scalpita per affermarsi ed il passaggio da Hotmail ad Outlook.com – insieme a quello da Messenger a Skype – è un segnale forte e chiaro per i competitor: Redmond c’è,  anche se non è per niente facile farsi notare.

Al momento la situazione non è ben definita: sarà possibile utilizzare i nuovi servizi Microsoft su iOS? Per Skype, ovviamente, non ci sono problemi: il servizio voip più famoso al mondo è troppo affermato per essere tagliato fuori. Con Outlook, invece, tutto potrebbe cambiare da un momento all’altro.

Anche la Apple, del resto, si trova in un momento davvero molto difficile. Cosa fare, allora? I prossimi mesi saranno fondamentali per capire che strada prenderà il mondo dell’informatica.

 

Outlookmail

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica