iPad Mini, display: risolti i problemi di produzione

Piccola crisi subito rientrata per l’iPad Mini. Fino a qualche giorno fa si temeva che la presentazione del nuovo piccolo tablet marchiato Apple potesse essere rimandata a causa di alcuni problemi di riproduzione dello schermo da 7,85 pollici. La conferma del lancio del 23 ottobre, giunta proprio ieri, ha però messo a tacere definitivamente qualsiasi rumor in questo senso.

I pannelli per il Retina Display di Apple sono prodotti dalla LG Electronics e dalla AU Optronics, che hanno il compito di fornire in massa il dettagliatissimo schermo LCD del gioiellino californiano. LG avrebbe il 60% del carico produttivo, mentre AU si accontenterebbe (si fa per dire) del 40% rimanente. Proprio AU, però, era la maggiore indiziata per i problemi di produzione. Pare infatti che gli schermi usciti dai loro stabilimenti non fossero di qualità sufficientemente alta per gli standard imposti da Apple. Un recente report, però, avrebbe definitivamente messo a tacere la voce, confermando anzi che la produzione a questo punto sarebbe addirittura accelerata, così da poter rispettare i tempi di consegna.

Secondo quanto riportato dal China Economic News Service AU avrebbe sostituito un importante componente della produzione noto come Photomask: questo ha consentito il superamento della crisi e l’aumento del 50% della capacità produttiva dell’azienda. I problemi erano stati classificati con la sigla JNDsub2.2, che significa che i difetti erano appena percettibili. Ben sappiamo, però, come a Cupertino abbiano ereditato il perfezionismo di Steve Jobs, per cui non sorprende che si sia ugualmente voluto porre rimedio a questo problema, così da consegnare al mercato degli iPad Mini tecnicamente perfetti.

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica