iPad Mini vende più di iPad: Sharp ferma la produzione

L’iPad rappresenta una di quelle scommesse sulle quali la Apple ha puntato prima di tutti gli altri. Oggi che c’è anche l’iPad Mini, è giusto ricordare uno dei capi saldi della filosofia di Steve Jobs: egli pensava che non bisogna mai aver paura di introdurre un nuovo prodotto che possa rubare fette di mercato ad altri prodotti di una stessa azienda; non farlo equivale a lasciar campo libero ai competitor.

In poche parole se concorrenza deve essere, meglio farsela in casa. Proprio su questa base fu presentato l’iPhone, il quale rubò mercato all’iPod, e fu poi presentato l’iPad, che rubò una piccola fetta di mercato all’iPhone.

Con l’avvento di iPad Mini il dubbio è che quest’ultimo stia rubando terreno prezioso all’iPad standard. E’ vero? Ma soprattutto, è giusto che accada? Secondo le ultime news la Sharp ha fatto sapere che la produzione di schermi da 9.7 pollici destinati all’azienda di Cupertino è praticamente ferma all’interno dello stabilimento giapponese di Kameyama.

Alcune fonti affermano che la produzione si sta lentamente spostando verso i più piccoli display dell’iPad Mini. Possibile che il mini-tablet della Mela sia già riuscito ad inibire a tal punto il suo fratello maggiore? Di sicuro l’idea di un prezzo più basso per una tavoletta a marchio Mela deve aver fatto breccia nel cuore di tantissimi utenti, ma tutto ciò non basta alla nostra disamina.

La Sharp, in ogni caso, non ha voluto diffondere nessuna cifra ufficiale né rilasciare dichiarazioni significative. Dunque, per avere un’informazione più attendibile, è senza dubbio meglio attendere i dati del primo trimestre 2013.

 

iPadmini

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica