iPhone 5 è realtà: caratteristiche, novità e sorprese

Se ne parlava da oltre un anno, adesso è realtà: iPhone 5, lo smartphone di sesta generazione firmato Apple, da pochi minuti non è più un’ipotesi ma ha forma, cuore e sostanza. Dopo i primi attimi del KeyNote in cui Tim Cook ha snocciolato cifre e successi, la parola è passata Phil Shiller che senza indugiare oltre ha presentato al mondo iPhone 5.

Indiscrezioni confermate, applausi del pubblico e la sensazione che, ancora una volta, la Apple ha fatto qualcosa di grandioso. Gli analisti ritengono che, da solo, l’iPhone 5 rappresenterà un’impennata per il prodotto interno lordo degli Stati Uniti. L’evento Apple è ancora in corso mentre vi scrivo, l’emozione è palpabile perche il nuovo mela fonino si candida ad essere il device Apple in grado di cambiare ancora una volta il modo di intendere un telefono cellulare. Internet, social, lavoro e non solo. Questo e tanto altro è iPhone 5.

Il device è fatto interamente di vetro ed alluminio, Shiller lo considera diverso da tutto ciò che la Apple ha fatto fin’ora. Pesa 112 grammi, con uno spessore di 7,6 mm. Lo schermo Retina è un 4 pollici allungato con risoluzione 1336×640, da 326 ppi: la Apple parte dal presupposto che il centro del design per un cellulare è la mano ed è questo il motivo per cui il telefono è stato allungato ma non allargato. Per mostrare le qualità dello schermo viene mostrata la demo di Real Racing 3: l’impatto è sensazionale.

iPhone 5 è dotato di GPRS, EDGE, EV-DO, HSPA, HSPA+, DC-HSDPA e LTE; ancora nello specifico scopriamo HSPA+ a 21Mbps, DC-HSDPA a 42Mbps ed LTE ad un massimo di 100Mbps. Come tutti già sapevano, all’interno di iPhone 5 batte un chip A6, segno che la Apple non ha lasciato nulla al caso.

Per quanto riguarda la fotocamera, il device è dotato di un congegno con lente a 5 elementi con diaframma 2/4 da 8 megapixel: migliorata del 40 % la rapidità nello scattare le foto ed anche la modalità di condivisione in rete delle immagini.

Dal momento che, grazie al nuovo sistema operativo iOS 6, la Apple ha puntato molto su Siri – finalmente in Italiano – l’iPhone 5 è dotato di tre microfoni per il riconoscimento vocale e l’eliminazione dei rumori di fondo: l’azienda di Cupertino definisce questa nuova tecnologia con il nome di Audio A Banda Larga.

Uno dei punti cruciali, la durata della batteria, segna un grande passo avanti rispetto al passato: dal KeyNote si afferma che iPhone 5 è in grado di offrire 8 ore di conversazione con rete 3G o 4G e ben 10 ore di navigazione in modalità WiFi. Confermate anche tutte le indiscrezioni circa il connettore dock: dal momento che ormai software come AirPlay e iCloud hanno reso inutile l’utilizzo di decine di fili, il connettore si presenta molto più piccolo ed essenziale.

La parte più entusiasmante di iPhone è, però, il nuovo sistema operativo iOS 6: nei prossimi giorni potremo analizzarlo a fondo ma la demo proposta sul palco dello Yerba Buena Center non lascia scampo, siamo dinanzi ad un sistema operativo mai visto prima! Siri si presenta notevolmente migliorato e, come abbiamo già avuto modo di dire, parla in italiano! E’ in grado di rispondere a domande perfettamente formulate e lo fa in maniera quasi disinvolta.

Disponibile nei colori bianco e nero, iPhone 5 rappresenta una grande svolta anche per ciò che riguarda il design ed è proprio Jonathan Ive a raccontarlo al pubblico.

Ne abbiamo parlato per circa un anno, ora è qui! iPhone 5, il primo senza Steve Jobs: inizia una nuova era, la Apple ne  è consapevole.

 

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica