iPhone 5C ed iPad Mini: prezzi alle stelle per i low-cost Apple

Qual è il significato di iPhone 5C? Sono passati ormai quattro giorni dal lancio dei nuovi device a marchio Mela e, dopo averne valutato attentamente le qualità tecniche, possiamo oggi toglierci il lusso di andare a scoprire quali sono le reali strategie marketing dell’azienda di Cupertino. Cosa è cambiato, rispetto all’epoca di Steve Jobs?

Ebbene, la Apple ha iniziato – molto pacatamente – a differenziare un’offerta che in precedenza era sempre omogenea. Non si è pensato, si badi bene, a realizzare prodotti scadenti: la Apple anche con Tim Cook – ed anche dopo la presentazione di iPhone 5S ed iPhone 5C, cosi come dopo la presentazione di iPad Mini – ha continuato a proporre device di lusso, ma lo ha fatto sotto forme diverse.

Se fino a qualche anno fa iPhone, iPad ed iPod era possibile acquistarli in una sola fattura – che si differenziava al massimo per la capienza dell’HD o per la connettività – oggi ogni modello della Apple si presenta in più forme.

Proprio per questo se accanto ad iPad è stato realizzato iPad Mini, accanto ad iPhone 5S è stato posizionato l’iPhone 5C. Quest’ultimo, proprio come iPad Mini, non ha certo un hardware meno potente oppure una grafica meno scadente (anche per iPad Mini, infatti, presto arriverà il Retina Display) ma ha soltanto alcune componenti esterne che consentono ad Apple di spendere meno per la realizzazione e, dunque, proporre il prodotto a prezzi leggermente più bassi.

Certo, il fatto che Apple paghi in ogni caso molto poco la manodopera in Cina dovrebbe comunque ricordarci che i discorsi appena sviscerati rappresentano in ogni caso soltanto una parte di tutto ciò che potrebbe accadere e non accade (i prezzi potrebbero essere in ogni caso molto più bassi), ma è in ogni caso indice delle diverse prospettive di mercato che si è imposta la Apple.

 

iPhone5c

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica