iPhone ed iPad: pennini in arrivo?

Steve Jobs, presentando nel 2007 il suo amato iPhone, aveva sentenziato quanto segue: “Con cosa controlliamo il sistema? Con un pennino? Bleah! Lo perdi, è scomodo. Chi mai vorrebbe un pennino?”. I dirigenti della Apple, a quanto pare. Infatti risale al 2010 un brevetto ufficializzato giusto ieri dall’ente americano, nel quale si distinguono chiaramente dei pennini per i dispositivi Apple. Che intenzioni hanno a Cupertino?

Occorre dire che quelli che si vedono non sono normali pennini a pressione. Secondo quanto riportato da vari siti americani, questi particolari stylus avrebbero la facoltà di leggere letteralmente ciò che viene visualizzato sullo schermo, senza bisogno di applicare eccessive pressioni o altro. Un sistema che potrebbe garantire una precisione e un’accuratezza mai viste prima d’ora, almeno in teoria. Perché mai, però, Apple vorrebbe ricorrere ai pennini? Probabilmente dopo aver visto il successo avuto da questi sul Samsung Galaxy Note, a Cupertino hanno pensato che avere qualcosa di simile per iPhone e iPad non sarebbe stata una cattiva idea.

Probabilmente, però, se mai questi apparecchi verranno davvero prodotti, non si tratterà di dispositivi inclusi già insieme al Melafonino e al tablet della Mela, bensì degli extra, acquistabili a parte da chiunque ritenga di averne bisogno. Di gente abituata al pennino se ne trova ancora tanta e probabilmente Apple ha pensato di andare incontro alle loro esigenze con un prodotto che potesse adattarsi anche alla filosofia aziendale. Staremo a vedere se questi pennini verranno davvero mai prodotti. Ricordiamo che moltissimi dei brevetti depositati da Apple sono mirati solo a “bloccare” le idee avversarie, perché riguardano dispositivi che in realtà l’azienda non intende produrre.

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica