Apple Lisa compie 30 anni: come cambiò il Mondo

Il fascino dei prodotti Apple degli anni ‘80 non ha tempo. Oggi, tra l’altro, è un giorno davvero molto particolare: era il 19 gennaio 1983 quando l’azienda a marchio Mela annunciò in grande stile l’arrivo di due nuovi dispositivi i quali – è storia – avrebbero cambiato per sempre il modo di concepire la tecnologia da parte delle masse.

Uno di quei dispositivi era il Lisa, malvisto da Steve Jobs – che fu estromesso dal progetto – ma portentoso per essere il primo computer della Apple basato sull’interfaccia grafica che proprio Steve Jobs aveva ammirato e fatto sua durante la visita alla Xerox di alcuni anni prima.

Il Lisa, dunque, è il computer che è fu alla base del Macintosh ed oggi compie ben trent’anni! Gli utenti videro per la prima volta il mouse e soprattutto poterono vedere ad occhio nudo l’interfaccia grafica basata su quel desktop a cui oggi non sapremmo rinunciare.

La Apple seppe introdurre concetti innovativi come questi sul mercato dei consumatori di massa, anche se il Lisa infondo fu un flop se paragonato al successivo Macintosh. Il computer, infatti, costava tantissimo (quasi diecimila dollari!) ed era equipaggiato con un processore lento, seppur alla base di tecnologie raffinatissime come il sistema operativo con multitasking cooperative, memoria protetta e supporto alla memoria virtuale.

Ciò che, tra l’altro, impedì al Lisa di decollare fu il fatto che di lì a poco Steve Jobs – che era pur sempre il padrone della Apple – annunciò l’arrivo della sua creatura, ovvero il Macintosh. Dai prezzi più bassi e la forma più gradevole, il computer annunciato da Jobs cambiò – stavolta per sempre – il Mondo intero.

 

600px-Apple_Lisa

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica