Windows 8, tutto da rifare: iOS è ancora lontano

Possibile che Windows 8 sia già destinato a sparire? L’ammissione di colpevolezza della Microsoft sembra non dare speranze tanto che il flop del nuovo sistema operativo made in Redmond da molti è stato paragonato al crollo di tutte quelle aziende che hanno provato a far concorrenza ai rivali copiandone le idee.

Windows 8, dunque, nella speranza di emulare iOS di Apple ed Android di Google, pare aver commesso gravi errori che hanno portato i manager del gruppo di Redmond a compiere una retromarcia azzardata. A quanto pare la Microsoft sarebbe in procinto di cambiare alcuni elementi chiave del neo-nato Windows 8, segno che, a distanza di 7 mesi, dalle parti di Redmond si sono resi conto che qualcosa non è andato per il verso giusto.

Tammy Reller – a capo della sezione marketing e finanza della Microsoft – ha lasciato intendere che entro la fine dell’anno sarà immessa sul mercato una nuovissima versione di Windows 8 in cui a cambiare sarà buona parte dell’impianto portante del sistema operativo: la sua intervista è stata diffusa poche ore fa dal Financial Times e non lascia poi molto spazio all’interpretazione.

Gli utenti, del resto, a più riprese si sono lamentati del funzionamento di Windows 8 e questo non ha fatto che contribuire ad una presa di coscienza netta da parte della Microsoft: nell’intento di emulare la Apple, ci si è scontrati con l’enorme difficoltà di proporre un software davvero innovativo.

<<Abbiamo decisamente qualcosa da imparare>>, ha ammesso Reller… dunque, a quanto pare presto dovremmo essere pronti ad una nuova rivoluzione in casa Microsoft. Apple e Google, intanto, gongolano…

 

Win8mtr

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica